In treno alle grotte di Frasassi

Leave a comment Standard

Saranno passati circa una trentina di anni o forse più dal momento in cui i miei adorati nonni paterni, quelli che mi hanno fatto nascere la passione per i viaggi, al ritorno da un viaggio nelle Marche mi parlarono delle Grotte di frasassi e mi mostrarono con entusiasmo tutte le guide fotografiche ed i cimali acquistati proprio lì, foto bellissime da far scattare in me la voglia di andarci un giorno e se anche sono passati molti giorni finalmente non solo ho visitato le Grotte di Frasassi di Genga ma mi sono fermata una notte a poca distanza da loro per concedermi un fine settimana davvero meraviglioso perché se le Grotte di Frasassi sono davvero strepitose il territorio intorno ad esso lo è altrettanto.
Per raggiungere le Grotte di Frasassi in treno basta raggiungere Falconara Marittima o Fabriano il tratto di ferrovia al quale fare riferimento è quello che dalle Marche conduce nel Lazio fino alla capitale Roma. I treni che fermano nella stazione di Genga San Vittore Terme sono sia regionali che intercity ed questo tratto di ferrovia che conosco abbastanza bene peraltro regala panorami stupendi. Da Falconara Marittima, importante snodo ferroviario delle Marche nel quale siamo arrivati noi dall’Emilia Romagna ci vogliono trenta minuti per arrivare alla stazione di genga San Vittore, una piccolissima stazione circondata da montagne e sparuti paesini.Se può anche scegliere di visitare le Grotte di frasassi in giornata ma il mio consiglio è quello di pernottare almeno una notte qui per andare alla scoperta dei percorsi naturali vicini e concedersi una seduta termale assolutamente gratuita nelle acque sulfuree del torrente Sentino che scorre proprio da queste parti.
Una volta giunti alla stazione di Genga Terme di San Vittore uscire dalla stazione dove si trova l’hotel il Parco e girare a sinistra verso il passaggio a livello di qui a destra si trova una farmacia, un bar tabacchi e un piccolo minimarket che vende lo stretto necessario tra cui frutta verdura e pane(prepara anche panini imbottiti) mentre per dirigersi direttamente verso le Grotte di Frasassi o meglio la biglietteria bisogna oltrepassare il passaggio a livello andando verso sinistra qui si trovano le insegne che indicano la biglietteria ma consiglio di non seguirle e di risparmiarsi un bel tratto di strada a piedi in salita imboccando un piccolo sentiero non asfaltato che non è segnalato ma che conduce in un minuto direttamente al grande parcheggio della biglietteria di lì in un altro minuto si arriva alla biglietteria. Intorno alla biglietteria ci sono i classici negozi di souvenir, i servizi igienici e diversi punti ristori che preparano carne alla brace e la crescia, una versione un pò di robusta e massicci della piadina romagnola che si accompagna a salumi e formaggi. Se non s i vuole perdere tempo a fare la fila alla biglietteria consiglio l’acquisto on line tramite il sito ticket one, potete scegliere l’orario a voi comodo e poi attendere la navetta gratuita che conduce proprio davanti all’ingresso delle grotte. In alternativa si può fare il biglietto direttamente alle casse ed anche in questo caso viene dato un orario di accesso. Il costo del biglietto è di 18 euro ed include una visita guidata di 75 minuti oltre che la visita al museo Speleologico situato nel cuore del borgo di San Vittore,purtroppo per me chiuso per motivi pandemici.
Volendo fare tutto a piedi bisogna calcolare una decina di minuti per arrivare al centro di san Vittore e un altra ventina di minuti al massimo per arrivare all’ingresso delle grotte.
Il sistema di gestione delle navette è molto preciso e puntuale così come la visita interna alle grotte con annesso scatto fotografico all’interno, foto che può essere acquistata o anche no. Il consiglio più importante da seguire prima di iniziare la visita delle Grotte è quello di portarsi dietro una felpa o qualcosa che tenga caldo poiché se si sceglie di visitare le Grotte di frasassi in piena estate quando la colonnina di mercurio supera i trenta gradi come niente, l’escursione termica è elevatissima poichè internamente la temperatura è sempre costantemente a 14 gradi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.