Batu Caves è un tempio hindu molto importante e venerato dalla comunità indiana residente in Malesia.Il tempio è arroccato su di uno sperone di roccia calcarea, per raggiungerlo bisogna salire ben 271 gradini ed entrare in una cavità rocciosa costituita da alte formazioni calcaree, coperte per metà da una rigogliosa vegetazione, percorsa in tutta la sua superficie da dispettosi macachi che hanno ormai preso possesso del tempio e di tutta l’area circostante, attratti dai visitatori, o meglio da tutto ciò che sono disposti a offrirgli in cambio di un momento fugace di socializzazione, nonostante sia perfettamente indicato di non dare alcun tipo di cibo o bevanda agli animali.Il risultato è che queste scimmie mangiano e bevono di tutto e per farlo sono disposte anche a sabotare zaini e borsette degli ignari turisti.La statua di Lord Morugan con i suoi 43 metri d’altezza accoglie i suoi fedeli in tutta la sua maestosità, edificata nel 2006, è la più alta al mondo a raffigurare il dio in questione.L’ingresso a questo importante sito religioso è gratuito, mentre sono a pagamento i percorsi nella grotte circostanti, di cui la zona è particolarmente ricca e nelle quali vivono insetti, pipistrelli e serpenti che, si sono abituati a vivere in questo habitat naturale.

img_7707

Raggiungere il sito di Batu Caves è semplice e può essere fatto in autonomia partendo da Kuala Lumpur,dal quale dista soli 15 chilometri, e non comporta più di una mezza giornata di tempo.Dalla stazione dei treni Kl Sentral, quella più importante della città dalla quale partono anche i collegamenti per gli aeroporti, bisogna prendere il treno di superficie KTM Komuter e scendere al capolinea che è proprio chiamato Batu Caves. La fermata dista dall’ingresso del tempio un centinaio di metri ed il costo per il biglietto del treno è di 5,20 ringgit, la moneta locale,l’equivalente di neppure un euro.

Annunci