Ultimamente sembrano essersi spenti i riflettori sul virus zika, che invece continua a diffondersi.Questo virus, tramesso dalla puntura di una zanzara del genere Aedes, la stessa che trasmette dengue, chikungunya e febbre gialla, colpisce maggiormente donne in gravidanza con il conseguente rischio di contrarre danni al feto.Zika ha già raggiunto 67 paesi,tra i quali ben 20 hanno segnalato problemi encafalici sul feto. Come asserisce il dottor Walter Pasini, uno dei principali esperti di Medicina Internazionale, è indispensabile, prima di intraprendere qualisiasi tipo di viaggio,informarsi sulle condizioni sanitarie.Sempre più importante è la comunicazione tra operatori del settore e istituzioni sanitarie, in grado di sostenere il viaggiatore prima di partire sulla scelta di eventuali precauzioni da prendere prima e durante il viaggio.A tal proposito sono due i siti web da consultare senza remore:http://www.travelmedicine.it e http://www.viaggisalute.it.

Nel 2017 è stimato che saranno ben 15 milioni le persone che intraprenderanno un viaggio verso alcune località del mondo, per ricorrere a cure specialistiche, come quelle dentali e tricologiche.Moltissimi gli italiani che partano verso l’ est Europa per cure particolarmente costose in Italia come l’impianto di una protesi dentale, o il trapianto del cuoio capelluto.Resta però altrettanto preoccupante il dato che segnala diversi casi, in cui tali interventi si siano, non solo rivelati inefficaci, ma addirittura dannosi e con conseguenze irreversibili. Quindi anche nei casi in cui si scelga di avvalersi di centri medicali esteri è bene informarsi sulla serietà del centro.

Ancora una volta al TTG, annuale Fiera del Turismo,viene sottolineato quanto sia estremamente importante che  un buon operatore turistico lavori in squadra e mai da solista.

Annunci