La Tunisia è un paese straordinario ricco di storia e di bellezze naturali che spesso sfuggono all’occhio del turista frettoloso, troppo concentrato sulle strutture ricettive e sui servizi all inclusive che quasi sempre offrono. Località come Sousse, Monastir o Hammamet fiori all’occhiello sulla costa tunisina, danno la possibilità di effettuare una miriade di attività ed escursioni alla scoperta di una terra meravigliosa come la Tunisia, a solo un’ora e 30 minuti di volo dal suolo italiano.Ma oltre al consueto ventaglio di escursioni praticabili da queste città della costa, come Kairouan antico centro storico, El Djem con il suo anfiteatro romano o la stessa Tunisi con la sua imperdibile Medina e il Museo del Bardo, ci sono una serie di cittadine o angoli di terra dove la gente è poca avvezza al turismo e che rappresentano l’essenza più pura della Tunisia.
malesia indonesia 1258
La maniera migliore per entrare nel cuore della Tunisia è quella di affidarsi a qualche brava guida locale con la quale contrattare e stabilire, il giro da effettuare e il prezzo da corrispondere.Alloggiando a Sousse, una delle cittadine più attrezzate della costa si può visitare Hergla,  un piccolo e delizioso villaggio di pescatori a meno di 30 chilometri da Sousse. Quest’escursione può essere effettuata in una mezza giornata, di stacco dalla vita tipicamente vacanziera e il costo da corrispondere alla guida tassista non deve mai superare i 20 euro per due persone.Hergla è una piccola stazione balneare affacciata sul mare e dal suo piccolo porticciolo, nelle giornate più limpide si può addirittura scorcere la città di Hammamet, distante da qui pochi più di un centinaio di chilometri. Il vento soffia a Hergla molto spesso, essendo affacciata su di un tratto di mare molto esposto, sopratutto nella stagione più fredda ed in primavera, ma lo spettacolo è fantastico. Hergla è un villaggio di pescatori che ha saputo perfettamente conservare il fascino dell’antico coniugandolo armoniosamente con la richiesta turistica sempre più incalzante. Le costruzioni sono prevalentemente in calce bianca per meglio far risaltare gli infissi e le porte in colore azzurro, tipiche strutture prevalentemente diffuse sulle isole cicladi in Grecia. Hergla è una piccola Sidi Bou Said, paesino a soli 20 chilometri dalla capitale Tunisi, un must da vedere quando si alloggia nei pressi della capitale, ma che ha perso un pò della sua tranquillità a causa dei numerosi turisti che ogni anno l’invadono a caccia di souvenir.Hergla vive prevalentemente di pesca e di piccolo artigianato con la fabbricazione di piccoli utensili in ceramica poi dipinti a mano.Assolutamente da non perdere è una buona tazza di tè in uno dei piccolo bar ristoranti affacciati sul golfo di Hammamet, che regalano ancora di più l’emozione di ritrovarsi un un piccolo angolo di autentica Tunisia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci